I FUMETTI CHE SAREBBE BELLO RICEVERE QUESTO NATALE

Ormai i giochi sono fatti: Natale è alle porte, tutto è quasi pronto e i doni infiocchettati giacciono sotto l’albero (o in qualche altro fantasioso nascondiglio) in attesa di essere aperti. Se siete come me, è probabile che nel mucchio di regali col vostro nome sopra ci siano un bel po’ di pacchetti dalla familiare e prevedibile forma rettangolare.
È un dono e allo stesso tempo una maledizione, quando tutti sanno che per farti felice basta regalarti dei libri. Se poi ti piacciono anche i fumetti è solo una maledizione, in assenza di familiari/amici/fidanzati che condividano il tuo interesse. O che almeno siano aggiornati circa i tuoi gusti.

Ormai, quando parte l’immancabile sondaggio “cosa ti piacerebbe ricevere a Natale?”, spesso opto per il buono della Feltrinelli. Penso sia uno dei migliori regali in assoluto, perché ti dà la stessa sensazione di onnipotenza di un assegno in bianco (posso comprare tutto quello che voglio! Posso portarmi via l’intero scaffale! Poi fa niente se l’indecisione cronica mi spinge a centellinare la carta regalo per mesi, sono dettagli).
Se però a farvi il dono è una persona meno prosaica le cose cambiano. Del resto chi non preferirebbe regalare un libro specifico al posto di un anonimo buono acquisto?

Così ho provato a immaginare una lista di libri che sarebbe bello ricevere questo Natale. Quei fumetti che hai adocchiato in negozio e t’ispiravano ma non hai potuto/voluto comprare, perché al momento non avevi soldi o hai preferito acquistare qualcos’altro. Quelli che colmerebbero il buco nella tua collezione, ma che poi per un motivo o per l’altro non prendi mai. Quelli di cui hai sentito tanto parlare, che chissà come sono. Oppure, più semplicemente, quelli appena usciti sui quali hai già messo gli occhi (e il cuore).

Snoopy Amici miei. I 74 personaggi dei Peanuts, di Charles M. Schulz [a cura di Stefania Rumor] (Baldini & Castoldi)

Un compendio che riunisce tutti – ma proprio tutti –  i personaggi dei Peanuts. Anche quelli che lo stesso Schulz sembrava aver dimenticato, persino quelli che pur essendo presenti non sono mai stati disegnati (come dimenticare Miss Othmar, la maestra di cui Linus si innamora perdutamente, o il temibile gatto dei vicini Secondo Conflitto Mondiale?). Questo libro sarebbe il regalo perfetto per te, che ami Charlie Brown & Co. da quando eri tu stesso un bambino.

Dolci tenebre, di Fabien Vehlmann e Kerascoët (Bao Publishing)

Per descrivere il genere di questo libro nel proprio shop online, la Bao ha scelto l’espressione “macabre dolcezze”. Definizione che calza a pennello con quella che sembra una favola per adulti cupa, addirittura disturbante, ma allo stesso tempo romantica. I protagonisti di questa storia surreale sono dei minuscoli, strani bambini; in particolare una di loro, Aurore, che cercherà di portare la pace in una comunità turbata dal caos dove vigono regole di sopravvivenza dure e feroci. La sceneggiatura di Vehlmann è ben valorizzata dai disegni di Kerascoët (pseudonimo della coppia di disegnatori francesi Sébastien Cosset e Marie Pommepuy), che amplificano il contrasto tra la delicatezza delle illustrazioni e la macabra crudeltà delle creature che animano questo mondo. Dolci tenebre, appunto.

La ragazza scomparsa, di Jiro Taniguchi (Coconino Press)


Di Taniguchi hai apprezzato moltissimo le storie più “poetiche” come L’uomo che camminaAl tempo di papà e Uno zoo d’inverno (e altre ancora), ma ancora non sai come l’autore se la cavi con il genere noir. Forse leggere La ragazza scomparsa sarebbe l’occasione buona per scoprirlo.
Shiga, guardiano di un rifugio situato sule Alpi giapponesi, è improvvisamente costretto a recarsi nella caotica Tokyo per cercare Megumi, una ragazza scomparsa in uno dei quartieri più “caldi” della città. La giovane è infatti figlia di Takamoto, defunto amico di Shiga. Prima di morire Takamoto aveva chiesto al compagno di scalate di prendersi cura della sua famiglia; perciò Shiga, alla richiesta d’aiuto della vedova Yuriko, abbandona la pace delle montagne nella quale si è isolato per addentrarsi nella spietata giungla urbana alla ricerca della ragazzina.       

Topo uccello serpente lupo, di David Almond e Dave McKean (Edizioni BD)

La storia è ambientata in un mondo molto simile al nostro, dove però le divinità plasmatrici hanno lasciato dei “buchi” nel creato. Tre fratellini decidono di colmare questi spazi vuoti con la propria immaginazione: prima creando un topo, poi un uccello, un serpente e, infine, un lupo. Una creatura maestosa che tuttavia diventa presto una temibile minaccia.
Certo, è un libro per ragazzi, ma quando vi ricapita di vedere una favola illustrata nientemeno che da Dave McKean?

Sacro/Profano 2 – Purgatorio, di Mirka Andolfo (Edizioni Dentiblù)


Dopo i deliziosi tormenti di Inferno, arrivano le nuove avventure di Sacro/Profano 2 – Purgatorio. Il mingherlino satanasso Damiano è finalmente riuscito a superare le resistenze della prosperosa Angelina, che si era promessa di arrivare illibata al matrimonio, ma i veri problemi cominciano adesso: l’angioletta infatti è più che determinata a convolare a nozze, con grande panico del povero diavolo.
Mirka Andolfo si riconferma come una delle più talentuose autrici italiane con questo secondo volume divertente, ben disegnato e piuttosto sensuale.


La Guardia dei topi – Autunno 1152, di David Petersen (Panini Comics)

La Guardia dei topi di David Petersen è un’opera che incuriosisce: epopea fantasy ambientata in un medioevo simile al nostro, narra le gesta di un manipolo di roditori votati alla protezione dei Territori dei Topi. Fanno parte della Guardia Lieam, Kenzie e Saxon, tre guerrieri dal carattere molto diverso diverso fra loro. L’opera, caratterizzata da straordinarie illustrazioni, ha vinto ben due Eisner Award ed è stata recentemente ripubblicata in Italia dalla Panini 9L.

L’Eterno, di Joann Sfar (Rizzoli Lizard)

Lo ammetto, qui ho un po’ barato: benché l’autore Joann Sfar sia un apprezzato fumettista (per lo meno in Francia), L’Eterno non è un fumetto ma un romanzo. Tuttavia vi consiglio di andare a leggere l’anteprima su Google Play, perché sembra meritare davvero. Intanto vi anticipo la descrizione del libro ad opera della Rizzoli Lizard: “Romantico e brillante, il primo romanzo di Joann Sfar è la biografia di un mostro che rivisita i più classici canoni letterari del genere horror con un umorismo à la Woody Allen, mescolando atmosfere fantasy e toni da commedia in un noir sensuale e di straordinaria forza espressiva.”

Tuttavia, se proprio non siete i tipi che rinunciano ad un fumetto, potreste essere felici di ricevere un’altra opera targata Rizzoli Lizard: Amarillo, quinto ed ultimo volume della serie Blacksad (della quale abbiamo già parlato tempo fa).

The Returning (ReNoir Comics)

Realizzata dall’americano Jason Starr e disegnata dall’italianissimo Andrea MuttiThe Returning è una storia ambientata in un futuro prossimo dove alcune persone subiscono inquietanti cambiamenti caratteriali in seguito ad esperienze pre-morte, diventando paranoiche e imprevedibilmente violente. Tali metamorfosi, di causa sconosciuta, generano diffidenza nelle persone; tanto che alcuni vigilantes arrivano ad uccidere le persone “cambiate”.  Beth, una promettente ragazza delle superiori, avrà la sfortuna di sopravvivere in questo mondo dove amici e familiari possono diventare rapidamente ostili.

Ronin, di Frank Miller e Lynn Varley (RW Edizioni)


La storia ha inizio nell’epoca del Giappone feudale: un valoroso samurai cade in disgrazia dopo la morte di Ozaki, il suo maestro, assassinato dal demone mutaforma Agat. Otto secoli più tardi, al Ronin viene offerta la possibilità di vendicare la morte del proprio maestro e riottenere l’onore perduto.
Ronin di Frank Miller torna in una nuova, lussuosa edizione, corredata da una sezione di contenuti extra e pagine pieghevoli. Il formato del fumetto è piuttosto “imponente” (da spezzare le tue deboli braccine da lanciatore di coriandoli, per intenderci) ma hai tanto l’idea che se nessuno te ne farà omaggio provvederai a regalartelo da solo.

I racconti dell’era del Cobra, di Enrique Fernández (Tunué)

ContesLereCobra-COMIC

Le illustrazioni di Fernández nella trasposizione de Il mago di Oz di David Chauvel ti sono piaciute, per questo I racconti dell’era del Cobra ha attirato la tua attenzione. Fedele alla nomea “Editori dell’immaginario”, la Tunué ha portato nelle librerie italiane una storia dalle atmosfere oniriche ambientata in un variopinto scenario mediorientale (evidente il richiamo alla celebre raccolta di novelle Le mille e una notte).
Nel tentativo di spodestare il tiranno Cobra, i due amici Irvi e Maluuk mettono in scena una spettacolo teatrale nel quale sarà il feroce sovrano a recitare nel ruolo di se stesso. Nel mezzo della celebrazione, infatti, il dittatore sarà troppo preso dal suo trionfo per accorgersi di essere estremamente vulnerabile. Tuttavia, il minuzioso piano rischierà di essere mandato a monte dall’amata di Irvi, la bella Sian.

I commenti sono chiusi.