IN REAL LIFE (DOCTOROW, WANG)


IRL - Copertina interna
«In Real Life è un libro sui videogiochi e l’economia»: così esordisce Cory Doctorow nell’introduzione al suo fumetto. Blogger, giornalista e scrittore, Doctorow analizza il mondo dei videogiochi online, le sue potenzialità e le ripercussioni in ambiti come la politica e il lavoro. Protagonista della storia è Anda, un’adolescente americana che si unisce ad una gilda in CoarsegoldOnline (un MMRPG simile a World of Warcraft). La ragazza accetta missioni in cui si uccidono i gold farmer, che rivendono ad altri giocatori i “gold” – le monete virtuali ottenute nel gioco – in cambio di soldi veri. Ma quando Anda conosce Raymond, un suo coetaneo cinese che fa il gold farmer per lavoro, scopre il lato oscuro di questa professione.
I toni da favola moderna del racconto sono ben resi dai disegni morbidi di Jen Wang, la cui ricca palette cromatica proietta il lettore nel variopinto mondo virtuale in cui interagiscono i protagonisti. Le soluzioni grafiche sono gradevoli per i videogiocatori esperti e comprensibili anche ai profani. La storia è originale e illuminante, ma è proprio la sua ricchezza di spunti – femminismo, maturazione emotiva, economia comportamentale, disuguaglianze economiche e sfruttamento – a penalizzarla: approfondire tanti argomenti in un numero limitato di pagine è impossibile, e il risultato è a tratti riduttivo. Nonostante ciò, In Real Life diffonde un messaggio positivo attraverso un linguaggio immediato, attraente e accessibile a tutti. E scusate se è poco.

[Articolo pubblicato su Lo Spazio Bianco il 06/01/2016]

rif5 [www.imagesplitter.net]

Precedente BITCH PLANET: L'IMPORTANZA DI ESSERE NON COMPIACENTI Successivo LA GUARDIA DEI TOPI VOL. 4 - LEGGENDE (PETERSEN, AA. VV.)

3 thoughts on “IN REAL LIFE (DOCTOROW, WANG)

  1. paolo passalacqua il said:

    Spunto Interessante.
    L’autore poi è un nome che mi ha sempre incuriosito abbastanza.
    Grazie per la segnalazione.

    Paolo Passalacqua

  2. Sono d’accordo! Molto, molto gradevole e anche interessante, ma la complessità dei temi trattati impedisce l’approfondimento nelle poche pagine del volume. I disegni, dai toni neutri per il mondo reale e più vivaci per l’universo all’interno del videogioco, sono bellissimi!

I commenti sono chiusi.